Usa la “Pre-qualificazione” per vendere più trattamenti e guadagnare con le apparecchiature estetiche!

Usa la “Pre-qualificazione” per vendere più trattamenti e guadagnare con le apparecchiature estetiche!

Usa la “Pre-qualificazione” per vendere più trattamenti e guadagnare con le apparecchiature estetiche!

Una delle attività più remunerative e meno utilizzate dall’estetiste (e dai centri estetici in generale) che lavorano a stretto contatto con le apparecchiature estetiche, è quella di “pre-qualificare” la cliente.

Per capirsi, la pre-qualificazione del cliente è quel momento esatto in cui fai delle domande particolari ai tuoi clienti prima che tu inizia a svolgere il lavoro vero e proprio.

Puoi fargli queste domande utilizzando la modalità che più preferisci, e ti danno la possibilità di conoscere in anticipo quali sono, per esempio, le paure dei tuoi clienti.

Oppure ciò che vogliono ottenere nello specifico. Ma anche il motivo “nascosto” dietro alla loro ricerca di una soluzione ad un problema.

Non solo.

Puoi scoprire in anticipo quali sono le obiezioni che magari hanno già relativamente al tuo prodotto.

Fatto questo, una volta che ti presenti in cabina è come avere per le mani la sala comandi con i bottoni da premere per far fare ai tuoi clienti esattamente ciò che vuoi.

Com’è possibile?

Perché pre-qualificandoli ti sei fatta dire, in sintesi, cosa li spinge a comprare e quali sono i loro dubbi.

O no?

Purtroppo questa semplice, straordinaria e redditizia attività ha un ENORME problema …

… ed è che il 150% delle estetiste dirà che “non si può fare” (ho detto 150% perché la metà sono doppiamente convinti di non poterlo fare).

Ora, la verità è che queste persone non lo vogliono fare.

Perché ti assicuro che è più che possibile raccogliere informazioni salienti da riutilizzare durante la trattativa ed andare a colpo sicuro.

È facile.

E fare questo lavoro ti permette di andare a toccare le corde giuste delle tue clienti prima ancora di averle in cabina. Hai presente tutte le stronzate sul “rapport” che hai sentito da qualche formaTTore in passato?

Ecco, news flash: il “rapport” lo fai come ti ho detto in questa mail.

Non esiste un “rapport” profondo e indissolubile se non conosci e metti in leva le paure, le passioni, i desideri, i sogni, i problemi e le motivazioni nascoste della persona che hai davanti.

Quindi continua a pensare “Non lo posso fare … non posso mandare un questionario”, ma è un pensiero che non va bene, e non va bene perché nella maggior parte dei casi, puoi.

È come quando aspetti davanti alla porta del bagno che esca quello che c’è dentro. Pensi di non poter entrare perché è occupato … e a un certo punto uno va, apre la porta e scopri che è vuoto.

E potevi entrare.

È lo stesso con i questionari di pre-qualificazione.

Pensi di non poterlo fare per tutta una serie di credenze che non si capisce bene da dove le hai tirate fuori.

Poi arriva una tua concorrente che lo fa e ci fa i soldi.

E te lì che ti mangi le unghie.

Ricordati questo: il mondo è di chi se lo prende con le unghie e con i denti.

Provaci.

Non hai letteralmente niente da perdere.

La cosa peggiore che ti può capitare è trovarti davanti a persone più disposte ad ascoltare quello che hai da dire e comprare il tuo prodotto.

In pochi sfrutteranno ciò che ho detto in questo articolo, e ne otterranno grandi benefici.

Agli altri non so che dire. Tu spero faccia parte del primo gruppo.

 

Clicca qui e scopri come venire in possesso di questo processo fondamentale e aggiudicati la possibilità di annientare le tue concorrenti!

valentino nardoianni